Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Storia

Less Than Lethal

Ambientata nel futuro, questa serie cinematografica e televisiva preconizza le tendenze attuali sulle armi, alla ricerca di strumenti che possano non essere letali. Nel mese di luglio è in uscita il prossimo film

Cristina Brondoni
www.tutticrimini.com

Allo StarCon, la convention delle serie Tv Sci-Fi, ovvero di fantascienza, che si è tenuta a Bellaria (RN) dal 17 al 22 maggio 2016, ci sono proprio tutti. I fan di Star Trek, quelli di Star Wars, di Battlestar Galactica, del Doctor Who e via di questo passo. Ma soprattutto, dritto dritto dall’assolata California, è arrivato William Shatner, che per molti è ed è rimasto il Capitano J.T. Kirk (anche se ha terminato la sua carriera con il grado di ammiraglio).
William Shatner, classe 1931, ha incontrato i fan per un paio d’ore, due giorni di seguito alla convention, sabato e domenica. Ed è proprio prima di salire sul palco ed essere travolto dall’entusiasmo di centinaia di persone che l’ho incontrato.

continua la lettura a pag. 100 N. 54/2016

Libri, estate e armi

L'estate è uno dei periodi migliori per leggere un thriller: perché non prenderne in considerazione qualcuno con le armi? Questo è il primo di tre articoli sulle armi "protagoniste" nei romanzi di genere scritti dagli autori americani

di Cristina Brondoni
www.tutticrimini.com

Facendo un giro in libreria il reparto thriller è quello che, più di tutti gli altri, attira la mia attenzione. Mi piace perdermi tra le storie sempre più incredibili di detective fighissimi, scienziate forensi geniali e panorami esotici distanti da ciò che vedo ogni giorno affacciandomi alla finestra del mio studio.
Se poi, a tutto questo, si aggiunge che l'estate è uno dei periodi migliori in cui leggere un thriller (complice il fatto che si ha un po' più di tempo rispetto al resto dell'anno) il gioco è fatto! E perché non prendere in considerazione qualche thriller e le armi? Questo è il primo di tre articoli (i prossimi sui numeri di agosto e di settembre) sulle armi “protagoniste” nei romanzi di genere. Si inizia dagli autori americani che, naturalmente, hanno un ruolo di primo piano, non fosse altro che sono numericamente di più rispetto a tutti gli altri.
Come molti, quando mi è capitato tra le mani il primo romanzo di Patricia Cornwell, POSTMORTEM, ho gridato al miracolo. Finalmente una donna protagonista di un libro che non fosse una roba sdolcinata e stucchevole.

continua la lettura a pag. 96 N. 42/2015

Altri articoli...
Banner

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information