Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Coltelli

Sottile, pratico ed elegante

Tra i coltelli da gentleman più popolari dell’ultimo decennio, non si può non menzionare il Leek disegnato da Ken Onion e prodotto da Kershaw in oltre 12 configurazioni di lama e impugnatura

www.knives-reviews.eudi Alessandra De Santis

Kershaw, uno dei marchi del gruppo Kai USA Ltd insieme a Zero Tolerance e Shun Cutlery, è stato fondato nel 1974 da Pete Kershaw che lasciò la Gerber Knives per lanciare la propria attività, acquisita poi nel 1977 dal Kai Group giapponese. Da allora questo brand si è contraddistinto per ricerca e sviluppo, tecnologie brevettate e produzione di coltelli di qualità, che negli anni hanno ricevuto numerosi riconoscimenti nelle più grandi manifestazioni del settore.

continua la lettura a pag. 106 N. 61/2017

Artigiani di nuova generazione

Per questo articolo abbiamo adottato un approccio diverso rispetto alla recensione di un prodotto industriale, aprendo le porte al mondo dei coltelli artigianali; nel caso specifico ci è stato sottoposto un progetto nato dall’idea degli utenti del gruppo Facebook “Coltelli Tattici”, che ha visto la realizzazione di una serie limitata di 50 pezzi di coltelli utility tattici prodotti da Cuman Iuri

di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

Coltellinaio hobbista milanese alle prime armi, Cuman Iuri ha intrapreso il suo percorso di artigiano quasi per gioco e sfida contro se stesso e, da completo autodidatta, è riuscito a farsi conoscere per le sue lame custom tattiche, in special modo nell’ambiente dei social. Con un passato da arciere agonista e con all’attivo un terzo posto ai campionati mondiali FIARC di Bormio del 1989, Iuri ha coltivato la passione per le lame – e le armi in generale – fin da bambino, quando ammirava lo zio (ex campione del mondo di tiro ad avancarica) pulire e maneggiare i suoi fucili e coltelli.

continua la lettura a pag. 108 N.60/2017

Freccia russa

Appartenente alla serie Outdoor della russa Kizlyar Supreme, il Legion è caratterizzato da un design aggressivo e da un carattere con una spiccata attitudine tattica

di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

In generale i prodotti della linea da Outdoor della ditta russa sono ideati per essere impiegati in modo piuttosto polivalente nelle attività all’aperto: dal trekking, al campeggio, al bushcraft, caccia, sopravvivenza e così via, e talvolta il confine tra la linea tattica e quella da outdoor è piuttosto labile. Nel caso particolare del Legion però, vista la conformazione del prodotto (ma anche il nome scelto dalla ditta) ci saremmo aspettati, senza ombra di dubbio, di trovarlo nella linea tattica.
Il Legion ha una lama simmetrica dotata di un fuller collocato sull’asse centrale che la attraversa per circa tre quarti della sua lunghezza, e di un falso controfilo con il tagliente solamente accennato. La punta a freccia che ricorda quella della linea SOG Pentagon Elite II – chiamata a dente di squalo – è strutturata per ottenere un’ottima capacità di penetrazione preservandone la robustezza.

continua la lettura a pag. 108 N. 59/2016

Dimensioni compatte, grandi prestazioni

Ancora una volta la collaborazione tutta statunitense tra il coltellinaio Rick Hinderer e la prestigiosa ditta dell’Oregon Zero Tolerance ha generato interesse ed entusiasmo tra gli appassionati del settore con lo ZT0180

Di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

Basato sul design – in scala ridotta – del FieldTac di Hinderer, lo ZT0180 è un prodotto concepito per uso tattico, anche gravoso, in tutti gli ambienti. Oltre alle dimensioni inferiori rispetto al FieldTac originario, il modello della Zero Tolerance presenta altre differenze: non è presente l’incavo per la presa avanzata sotto il ricasso, ha una conformazione leggermente diversa dell’impugnatura e, infine, impiega un altro acciaio rispetto all’S35VN utilizzato da Hinderer.

continua la lettura a pag. 106 N. 58/2016

Qualità, innovazione e design made in Italy

Vincitore del premio “Most Innovative Imported Design” all’edizione 2010 del Blade Show, l’SR-1 rappresenta una splendida commistione di eleganza e solidità

di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

Il successo di questo prodotto, firmato dal designer nostrano Michele Pensato (aka Molletta), ha portato alla LionSteel numerose collaborazioni e contratti, in particolare quella con la Spyderco che ha visto la realizzazione del LionSpy (una versione del SR-1 ritoccata con il tipico Spyder-Hole).
Peculiarità dei chiudibili della linea SR-1 è quella di essere stati i primi ad essere dotati della tecnologia SOLID®, in cui l’impugnatura è realizzata con una scocca monolitica fresata dal pieno, di titanio o di alluminio (a seconda del modello).

continua la lettura a pag. 108 N. 57/2016

Altri articoli...
Banner

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information